Corso di Armonica

 

corso armonica.png

 

[SCARICA IL PROGRAMMA DEL CORSO]

Ti piacerebbe imparare a suonare l’armonica? Prima di tutto, ti consiglio di iniziare a leggere gli articoli del blog (partendo dall’introduzione): potrai trovare tanto materiale gratuito che ti aiuterà a muovere i tuoi primi passi nel mondo di questo meraviglioso strumento.

Se invece vuoi seguire un corso completo che ti porti ad apprendere tutte le tecniche dell’armonica (impugnatura, posizioni, vibrati, tongue blockin’, lip-smackin’…) fino ad arrivare all’improvvisazione e al come suonare in una band, scrivimi subito: le lezioni si possono fare sia di persona sia via SKYPE!

Il corso (Programma corso di Armonica), ti permetterà di suonare l’armonica già dalla prima lezione, per poter toccare con mano fin da subito i risultati concreti che raggiungerai grazie all’aiuto di un insegnante che ti seguirà in ogni minimo particolare.

Importante strumento di studio sarà il “Manuale di Armonica Blues“: lo riceverai al nostro primo incontro e lì troverai tutto quello che tratteremo a lezione, sia le parti teoriche che gli esercizi. Insieme al Manuale, ti consegnerò il cd contenente tutte le tracce audio degli esercizi e, come se non bastasse, riceverai periodicamente fascicoli di approfondimento che completeranno il tuo Manuale.
Ci tengo a precisare che tutto il materiale che ti consegnerò è un’esclusiva per i miei allievi (Manuale, cd e fascicoli sono realizzati da me, non destinati ai negozi, ma veri e propri strumenti di studio) e completamente gratuito!

manuale-di-armonica-blues

Iniziando il corso, inoltre, avrai accesso all’Armonica Academy, gruppo facebook nato con lo scopo di creare un gruppo di studio tra i miei studenti.

E2

Aspetta, so a cosa stai pensando. Pensi che sia tutto troppo bello: manuale, cd, gruppo, aggiornamenti… Ma come fai a fidarti di me? Chi ti assicura che con il mio aiuto imparerai a suonare l’armonica veramente?

Non ti fidi? No? Fai bene!

Al giorno d’oggi tutti promettono mari e monti, è facile cadere negli inganni. Io per primo ricevo fregature tutti i giorni.

Ecco perché ho pensato di offrirti una GARANZIA “SODDISFATTO O RIMBORSATO”. Significa che se per varie ragioni non trovi alcune lezioni (o tutte!) di tuo gradimento, sono pronto a rimborsartele fino all’ultimo centesimo. Figo, no?

Project Overview

 

Hai ancora dubbi? Benissimo. Non fidarti della mia parola, ascolta direttamente alcuni miei studenti che si sono ritrovati nella tua stessa situazione di indecisione un po’ di tempo fa:

Ho iniziato a prendere lezioni di armonica da Nicola circa un paio di mesi fa. Premetto che in passato ho già seguito delle lezioni da insegnanti di musica, in quanto suono anche un altro strumento, quindi ho dei parametri oggettivi di confronto. 

La cosa che più mi ha colpita delle sue lezioni è la presenza di un programma didattico: da altri insegnanti ho sempre avuto la sensazione di muovermi “a caso” attraverso gli argomenti, senza un vero percorso strutturato, con risultati finali poco soddisfacenti e la sensazione finale di aver acquisito delle nozioni scollegate tra loro e poco utili per riuscire a suonare.

Altre due cose importantissime che fanno di lui un vero insegnante: 

– non è geloso delle sue conoscenze! Tanti insegnanti sono invece gelosi di ciò che hanno imparato, e non condivideranno con voi le vere informazioni “chiave” e le dritte giuste per riuscire. Con Nicola questo non esiste, è evidente che gli sta a cuore trasmettere tutte le informazioni che possono essere utili allo studente;

– sa benissimo quali sono le difficoltà che incontra un armonicista principiante e sa dare i consigli giusti per superarle.

In passato ho creduto che sarebbero bastati un paio di metodi autodidattici per imparare a suonare l’armonica, ma mi sbagliavo di grosso! Ora, dopo dieci anni in cui è rimasta chiusa in un cassetto, devo ringraziare il corso di Nicola se i risultati stanno iniziando a vedersi. Senza i suoi insegnamenti e il suo incoraggiamento avrei sicuramente già rinunciato!

Perciò non abbiate timore e prendete lezioni da lui.
Avrete tutti i mezzi per riuscire e i risultati arriveranno. 

Elena Dani (VI)

“SE PERDI, IMPARI A SUONARE UNO STRUMENTO”.

Questa fu la scommessa che mi avrebbe portato ad incontrare Nicola Righele.

Ovviamente persi.

I motivi per cui scelsi l’armonica, oltre alla mia tendenza naturale a complicarmi la vita, furono: il suono dello strumento a fiato, la praticità di poterla portare in giro e suonare in qualunque momento e, sopratutto, il largo impiego che ha nei generi musicali che più prediligo, come il Blues.

Se è vero che, per imparare a suonare bene uno strumento, la dedizione ed un buon maestro sono la chiave del successo, per l’armonica lo è ancora di più.

È uno strumento piccolo ma allo stesso tempo estremamente completo.

Quando lo suoni è interamente coperto dalle mani. Il diaframma, l’epiglottide e la lingua (il contatto con l’armonica o anche solo la sua posizione all’interno della bocca) giocano un ruolo fondamentale.

Immaginate quanto possa essere complicato per un insegnante spiegare qualcosa che non si vede… è come spiegare i colori ad un cieco.

Non avere dei tasti da premere o qualcosa da vedere per poi ripetere, aumenta le probabilità di cedere allo sconforto e rinunciare a suonare questo strumento meraviglioso.

È esattamente ciò che mi accadde prima di incontrare Nick.

Cosa lo rende un MAESTRO DAVVERO SPECIALE?

In primo luogo il METODO DIDATTICO da lui sviluppato ed adatto veramente a tutti (ci tengo a precisare che io vengo da una base musicale pari a zero, se non meno).

Nick ha creato un manuale ed un sistema di insegnamento estremamente validi che ti permettono di seguire una scaletta, valutando concretamente i tuoi progressi passo dopo passo.

Nonostante ci sia uno schema di base unico, lo personalizza e riadatta continuamente in funzione delle peculiarità dei suoi alunni, ciò che desiderano apprendere maggiormente e le difficoltà che incontrano.

La cosa incredibile di questo metodo è che, in pochissimo tempo e senza neanche rendertene conto, ti ritrovi a fare, in maniera del tutto naturale, cose che credevi troppo difficili e distanti.

L’altro punto fondamentale è il suo mix di PAZIENZA ed UMILTÀ.

Quando lo sconforto, che è sempre in agguato, si avvicina per la difficoltà nel raggiungimento di un obiettivo, Nick se ne esce con la sua storia di quando è incespicato nel tuo stesso intoppo.

Oltre a essere aneddoti spesso divertenti, ti fa sentire compreso e mai giudicato.

Ti fa credere che, se ci è passato anche lui, quel limite è fatto per essere abbattuto… ed è così.

C’è un’altra cosa che io apprezzo tantissimo: Nick non ti insegna “a suonare l’armonica”, Nick ti insegna “L’ARMONICA”.

Quando c’è da affrontare un punto del programma, l’approccio non è quello del “tieni, ecco gli esercizi, prova finché non ci riesci”.

La filosofia con cui affronta i vari argomenti è sempre quella della comprensione: “Chi ha sviluppato questa cosa? Perché? Qual è il motivo per cui c’era questa necessità? In quale genere musicale e quali sono gli artisti che la usano di più? Quali sono le canzoni dove si nota maggiormente?”

Insomma, ti fai una vera e propria cultura e il modo in cui racconta ti fa immergere completamente.

Anche questo è un tassello fondamentale: la comprensione è la scintilla che accende la passione.

Tutto questo si sintetizza in due parole: MOTIVAZIONE COSTANTE.

Potrei continuare a scrivere ancora a lungo su Nicola Righele, credetemi, ma mille parole non descrivono un’emozione… provatela!

Emilio Pulli (Roma) – Skype

Prima di conoscerti e di iniziare le lezioni con te,  mi ero illuso che bastava comprare un buon metodo e esercitarsi dopo aver ascoltato le tracce audio,  per imparare a suonare il blues. Ahahahah,  nulla di più sbagliato!

Le tue lezioni mi son servite per avere tante risposte alle quali il manuale non poteva rispondere, mi hai insegnato che il rapporto insegnate e allievo, anche se a distanza come facevamo noi su Skype,  è importantissimo per correggere e raddrizzare i piccoli tanti errori che nascono quanto si studia da soli,  errori che a lungo andare creano degli attriti che non ti fanno fare il salto nella fase di apprendimento avanzato, vedi per esempio l’improvvisazione!

Quindi,  senza ombra di dubbio,  il tuo metodo di insegnamento lo reputo assolutamente ottimo.

Non vedo l’ora che arrivi il nuovo anno per riprendere le lezioni.

Grazie ancora,

Simone Toro (CA) – Skype

Ho sempre pensato che la semplicità fosse la più grande virtù in campo artistico e che fosse molto difficile ottenerla.

Ecco, se dovessi descrivere il tuo corso e il tuo metodo di insegnamento con un solo termine sceglierei proprio “semplice”.

E questa semplicità nel saper comunicare unita al tuo incredibile entusiasmo e voglia di condividere le tue conoscenze e passione per l’armonica e il blues non può che essere una base perfetta per chiunque voglia imparare.

Sinceramente, lungi dal voler fare sviolinate, non ho critiche da fare perché una tale disponibilità e chiarezza sono più unici che rari.

Andrea Palumbo (MI)

Da quando Nicola mi dà lezioni di armonica mi si è aperto letteralmente un mondo e anche di più! Ha un metodo d’insegnamento rapido e semplice che porta subito a dei risultati.

Oltretutto è molto disponibile per chiarimenti e consigli, anche fuori dalle lezioni, senza chiedere nulla in cambio.

C’è da dire anche che ha sempre nuove idee e sa sempre reinventarsi per dare agli allievi il top del top (e qui si vede la passione che ci mette, di riflesso la trasmette anche ai suoi studenti). Non mi pento assolutamente di essermi messo nelle sue “mani” anche perché mi sarebbe servito molto più tempo per arrivare al mio livello attuale. Quindi! voto 10++++

Michele Tami (UD) – Skype

Ho avuto il piacere di frequentare il corso con Nicola Righele e ne sono molto soddisfatto (peccato non averlo fatto prima!). Lo consiglio vivamente a tutti.

Oltre all’impeccabile preparazione tecnica di Nicola, la cosa che di questo corso mi è piaciuta di più è come è strutturato il corso che, abbinato alla capacità e all’esperienza di Nicola di capire cosa richiedevo, ha soddisfatto le mie specifiche richieste.

Contempla gli argomenti sulla cui base imparare a suonare l’armonica, offrendo degli spunti ed esercizi tecnici per un approccio sicuro ed efficace allo strumento. Già suonavo un po’ prima, ma con il corso ho risolto tanti e tanti dubbi e insicurezze che avevo mentre suonavo.

Inesistente la distanza docente-allievo, fatta anche di chiacchierate, non sempre prettamente di carattere tecnico, ma di approccio all’armonica stessa, dettaglio da non sottovalutare durante eventuali performance e che, a lungo andare, risulta molto molto importante.    

Mauro Zuanazzi (VR)– Skype

Premetto che già il fatto che un insegnante chieda il parere ad un allievo, sulla qualità delle sue lezioni…mille punti!

Al di la di questo, all’inizio ho pensato:  “è troppo presto per esprimere opinioni, avendo fatto poche lezioni col maestro“, ma riflettendo meglio, di cose da dire ce ne sono già molte.

Nick ti sorprende, non sai mai cosa aspettarti dalla sue lezioni, interessanti, mai improvvisate, piene di informazioni e spunti; torni a casa con un sacco di esercizi da fare e ti dici: troppa roba. Sbagliato! Intuisco da profana, che ogni esercizio, ogni capitolo, ogni traccia servono, sono unici perché ti insegnano qualcosa di diverso dalla traccia precedente. Se pensi di saltare un esercizio, perché tanto uno vale l’altro, son talmente tanti, commetti un errore enorme e perdi una ricchezza infinita, perché nel suo metodo ogni virgola è pensata e scelta con obbiettivi precisi. Mi son resa conto per esempio, che saltavo automaticamente qualche traccia, perché vi arrivavo sempre stanca partendo sempre magari dallo stesso punto. E suonandola dopo vari giorni, la trovavo completamente nuova rispetto alle altre, con le sue difficoltà peculiari e uniche. Questa è una grande possibilità, un giorno puoi studiare quello, un giorno quell’altro, variando sempre, ma sapendo che tutto è utile in maniera diversa; inoltre, questo diminuisce la noia, perché insomma diciamolo, non sempre studiare è così divertente.

Devo dire che Nick è un insegnante che guarda in alto, guarda molto alto per i suoi allievi, non si accontenta e non vuole che ci accontentiamo, di questo possiamo solo essergli grati.

Inoltre non pone limiti alle tue possibilità, e anche questo traspare dal suo metodo: non si indicano livelli o gradi, devi suonare, provare insistere ed essere tenace, sta a te “osare”. Vuoi l’esercizio facile? lo trovi. Vuoi quello difficile o impossibile? eccolo! non ci sono limiti, come faccio a conoscere i miei, se non provo?

Non resta che fidarsi, e camminare con le proprie gambe…meglio se correre!!

Paola Michelazzi (VI)

Imparare a suonare l’armonica era un mio sogno nel cassetto e con il corso di Nicola sta pian piano diventando realtà.

Nicola è un’insegnante attento, preparato che spiega in modo semplice ma efficace, inoltre molto comprensivo. Fin dalla prima lezione si è instaurato un rapporto più che amichevole. Il manuale che da in dotazione lo trovo molto utile e ben fatto. Come musicista non ho ancora avuto il piacere di sentirlo dal vivo, ma come insegnante lo consiglio. 

Carlo Franceschetto (VI)

Nel mio caso Nick ha preso un ignorante in termini musicali e lo sta plasmando piano piano in un musicista. Ribadisco, io non ho mai toccato uno strumento in vita mia e quando mai lo avessi fatto ho stonato (pure il citofono).  Ad oggi scrivo questa recensione al termine della 5* lezione e adesso so suonare fraseggi base, abbozzare qualche assolo semplice, fare bending e tante altre tecniche utili.

Per quanto riguarda il metodo di insegnamento direi che è a dir poco perfetto: semplice, veloce, si segue un programma ben definito e le lezioni sono divertenti, per nulla pesanti! Inoltre per chi come me non è mai stato un grande studioso di musica o musicista di qualsiasi genere, non titubate per nessun motivo a buttarvi, Nick vi a aiuta, vi assiste, vi da consigli su come esercitarsi a casa.

Poi la cosa che a me piace è che Nick ti insegna non solo a suonare un’armonica ma ti insegna anche la sua storia, le sue origini il perché si suona in un modo e perché in un altro, legandoti ancora di più a questo piccolo strumento che può dare così tanto! Ti ci fa proprio appassionare!

Via sms: Ieri ho suonato per la prima volta live: pensa che una persona mi ha chiesto da quant’era che suonavo e, quando gli ho detto che ho iniziato da tre mesi, ci è rimasto malissimo. Si aspettava tipo un 2/3 anni! Grande insegnante!! Felice di essere tuo allievo. Grazie ancora, Nick.

Federico Tommasi (VR) – Skype

Suonavo l’armonica da autodidatta da diversi anni ma non riuscivo ad avere il giusto sound e la tecnica necessaria. Ho rispolverato la passione per questo strumento qualche mese fa e mi sono messo alla ricerca di qualcuno che mi desse le dritte giuste per fare quel salto di qualità che attendevo da anni. Ho conosciuto Nick e ho deciso di intraprendere lezioni via skype con lui. I suoi consigli e il suo metodo di insegnamento mi hanno permesso di correggere molti errori che commettevo. Le lezioni sono uno spasso e Nick riesce a metter tutti a proprio agio con la sua grande disponibilità. Il suo insegnamento è immediato e non passa avanti con le lezioni se prima non noterà apprendimento. Prima studiavo senza metodologia, con Nick sto apprendendo tecniche che non conoscevo come il tongue blocking. Ho cambiato il mio approccio allo strumento, studiando improvvisazione e scale.
Praticamente Nick mi ha aperto un mondo. Lo consiglio vivamente.

Domenico Oliveri (AG) – Skype

Nicola è un insegnante accorto, ha sempre tempo per i suoi allievi venendo incontro alle loro esigenze, sia che riguardi le domande o la pianificazione degli appuntamenti. 

È sempre estremamente disponibile anche al di fuori della lezione, se lo si contatta in privato per esempio. 

Con lui ho imparato molto e affinato tantissimo il mio modo di suonare. 

L’obiettivo di poter suonare in una jam session blues si avvicina sempre di più!

Alessandro Orto (Germania) – Skype

Premetto che non sono mai stato portato per l’universo musicale né sono figlio di appassionati musicisti.
Mi sono avvicinato a questo piccolo, grande strumento che è l’armonica più per curiosità che per altro. L’entusiasmo e la passione non hanno tardato a conquistarmi e adesso, da principiante quale sono, mi trovo ogni sera (sudando e sbavando) a cercare di migliorare le tecniche che mi hai insegnato.

Se sto avendo dei progressi lo devo principalmente a te. Sei un bravo maestro e una brava persona e la cosa che preferisco del tuo modo di insegnare è la passione che ci metti nel fare il tuo lavoro, una passione che fa di te un insegnante con la “I” maiuscola, capace di appassionare l’allievo senza mai essere pesante o usare paroloni incomprensibili.

Ti ringrazio per la pazienza e per le ore che mi dedichi e spero che il mio percorso con questo bellissimo e sorprendente strumento sia sempre entusiasmante come lo è stato finora.

Nicola Pietrobelli (VI)

Non conosco Nick di persona in quanto i nostri contatti/lezioni avvengono via Skype, di conseguenza ho pochi elementi per poterne parlare a 360 gradi.
Quello che posso sicuramente dire è che da me, che sono un allievo indisciplinato e incostante, sta tirando fuori qualcosa di buono.

Nick non se la tira, potrebbe farlo, è preciso e attento, e oltre ad avere innegabili qualità artistiche e musicali è anche un ottimo psicoterapeuta che sa comprendere le difficoltà di chi si approccia ad uno strumento così particolare come l’armonica, dove molte tecniche si apprendono più per fede che non con dettagliate spiegazioni.

Tutto ciò genera spesso un inevitabile senso di frustrazione che vorrebbe farti lanciare l’armonica fuori dalla finestra. Io ad oggi, pur avendone  avuto la tentazione, non l’ho ancora fatto, e questo lo devo a lui. Ritengo quindi una fortuna averlo incontrato casualmente nel mare magnum di internet e sono sicuro che alla fine riuscirà a farmi suonare un Blues.

Francesco Raspa (PG) – Skype

Per un allievo è sempre un’incombenza e un rischio dover fare delle considerazioni sull’operato del maestro, ma quando quest’ultimo diventa un amico e una persona che stimi è molto più semplice.

Non sempre un bravo musicista è anche un bravo insegnante del proprio strumento; nel caso di Nick invece sono vere entrambe le cose: un bravo musicista è un insegnante ancora migliore.

Nello specifico caso dei nostri tre incontri io, armonicista da trent’anni, ho potuto comprendere i meccanismi e i “segreti” che stanno dietro la tecnica armonicistica e farli miei grazie ad un metodo di insegnamento chiaro e lineare.
Oltre a rendere più solida la mia tecnica su argomenti che già conoscevo le tre lezioni mi hanno dato la possibilità di apprendere nuovi argomenti che potranno arricchire il mio modo di esprimermi musicalmente.
Nicola ha creato un metodo di armonica con pazienza, dedizione, passione e rispetto per lo strumento; un metodo che non è solo per gli addeti ai lavori, ma che dà la possibilità a chiunque si voglia addentrare nel magico mondo della dieci fori di poter imparare “come è fatto”. Il resto è blues.

Paolo Belleri (BS)

In occasione del mio ultimo compleanno ho ricevuto in dono dai miei famigliari una lezione di armonica, il piccolo strumento che usavo per intonare le classiche canzoncine… Così ho incontrato Nicola Righele e tutto è cambiato.

Mi ha presentato un vero e proprio strumento musicale, capace di virtuosismi impensabili, inserendolo in un contesto storico da difendere e trattare con rispetto,
proponendo l’ascolto di armonicisti che ne hanno fatto la storia e lo sviluppo tecnico.

Nelle lezioni di Nicola si percepisce il suo profondo amore per l’armonica, pur senza voler mai stupire con esibizioni eclatanti, ma con le idee chiare sulle difficoltà e i problemi che si possono incontrare nello studio di questo strumento.

Lo considero un ottimo insegnante. Grazie.

Tarcisio Poletto (VI)

Il corso è stato molto molto efficace, da solo non avrei mai potuto imparare così tante cose in così poco tempo.
Credo che il tuo corso sia così efficace perché tu, avendo imparato da autodidatta, capisci gli ostacoli e i problemi che si trovano all’inizio e riesci a risolverli.

Inoltre ho apprezzato che (a parere mio) durante il corso abbiamo instaurato un rapporto di amicizia, non solo un rapporto “freddo” insegnante/allievo.

Ho trovato utilissimo il manuale che mi hai fornito, perché ho potuto ristudiarlo a casa e capire meglio ciò che in precedenza mi hai spiegato.

Giacomo Dalla Vecchia (VI)

Quando ho iniziato a prendere lezioni da Nicola mi aspettavo un semplice corso per imparare a suonare l’armonica.

Invece sono rimasto spiazzato da tutto quello che ho imparato oltre lo strumento in sé. Si va dalla storia di alcuni dei più grandi armonicisti, al comportamento di un musicista e a come sviluppare uno stile proprio.

Difficilmente non si rimane colpiti dalla passione che ha Nick per la musica e che mette in tutto quello che fa.

Ma soprattutto mi ha colpito per come ti guida, tra le difficoltà e l’abbattimento che si hanno all’inizio, fino ad accrescere una fiducia nelle proprie capacità che nessun manuale ti potrà mai dare.

State attenti, una volta conosciuta l’armonica non si torna indietro dalla strada del Blues.

Thomas Costa (TV)

Ho iniziato da autodidatta col metodo ////////; all’inizio tutto bene ma poi verso quasi metà libro, mi sono reso conto che mi stavo perdendo per strada, avevo la sensazione di sprofondare nelle sabbie mobili, insomma non riuscivo più ad andare avanti; dopo qualche giorno di smarrimento ho avuto l’idea di rivolgermi a qualche insegnante con I maiuscola……sicuramente sarà stata la fortuna del principiante ed ho conosciuto Nick “Tigerboy” Righele……beh mi si è letteralmente aperto un mondo, non c’è stata più storia.

Non è facile per me scrivere un commento su Nicola, la tastiera va da sola e le pagine si riempiono facilmente e velocemente, la sintesi, nel suo caso, diventa problematica come imparare a respirare col diaframma. Ci provo.
Nick rappresenta per me, ciò che come allievo, ho sempre desiderato e rincorso: un mix unico ed esplosivo tra competenza, umiltà, capacità di relazione, e professionalità. Ciò che più mi ha colpito e che mi resta impresso (come improbabile futuro armonicista), è stato il suo racconto di come sia arrivato a comprendere tutti i meccanismi pratici e teorici di questo strumento, smontandolo sia fisicamente che mentalmente, per riuscire a comprendere il perché una certa frase, di un certo giro o accordo e perfino di una singola nota: ciò che non ha potuto apprendere da altri (come ho la fortuna io di apprendere), se lo è imparato da solo ed i risultati parlano da soli.
Nick mi mette a mio agio con questo diavoletto a 10 fori, e mi è come sprone ed esempio quando, nei momenti di assoluto sconforto, mi evita di far letteralmente volare dalla finestra le mie armoniche.
Il pegno da pagare? Altissimo: non potrò incolpare nessuno, se non me stesso, se non riuscirò a raggiungere l’obbiettivo.

Gabriele Milaneschi (VA)

Ho apprezzato molto il corso fatto insieme.
Nonostante il viaggio in treno venivo sempre molto volentieri.

Il fatto che ogni lezione si affrontasse un nuovo tema o un nuovo musicista da vicino rendeva tutto molto coinvolgente. Il tuo manuale poi è organizzato molto bene ed è un validissimo aiuto. Le schede degli autori, che si ascoltavano insieme e di cui poi si facevano le tablature, le ho trovate estremamente utili.

Avrei voluto fare due ore al giorno più che una alla settimana!

I momenti più illuminanti però, e credo i più utili, erano quelli dove suonavi tu. Sentire un vero armonicista dal vivo è il modo migliore per crescere, soprattutto se è uno in gamba come te.

Ernesto Ruota (PD)

Quando ho iniziato le lezioni la mia massima aspirazione era strimpellare un po’ di Bennato.
Nicola mi ha aperto il mondo del blues (sul quale ero totalmente ignorante) e mi ha fatto scoprire tutte le potenzialità di questo meraviglioso strumento. Seguendo i suoi consigli, leggendo il manuale, ed esercitandomi a casa, in qualche mese ho avuto miglioramenti evidenti.

Terminato il pacchetto iniziale, ho deciso di continuare le lezioni.

Grazie ai consigli di Nicola ho migliorato anche le mie scelte di ascolto, e grazie a questi è nata una passione per il blues che solo qualche mese fa sembrava pura utopia.

Pertanto, consiglierei a tutti gli innamorati dell’armonica, ma con un’iniziale bassa autostima (proprio come me), di iniziare a seguire le lezioni di Nicola, senza esitare.

Sarà una delle scelte migliori che potreste fare.

Francesco Magno (PD) – Skype

Di Nicola musicista non ho competenze per giudicare, posso dire solo che a me piace. 

Di Nicola insegnante dico che con semplicità ti fa capire bene le cose. È sicuro di sé. Quindi capisci subito che è molto preparato. Ti dà sicurezza, quello che dice è frutto della sua esperienza, e della sua grande passione, che si nota molto. Dalle poche ore passate insieme, mi sembra una persona semplice, che non se la tira. Una persona che ispira ed ha la mia fiducia. 

Del Corso riscontro che il suo Manuale è facile da capire e da studiare. I primi insegnamenti danno il loro frutto. Apprezzo molto essere partiti dalla Storia dell’Armonica Blues. Disponibile negli orari del corso, che per me è molto utile.

GRAZIE SEMPRE NICOLA.

Diego Zordan (VI)

stai aiutandomi a realizzare un mio piccolo, grande, sogno che ho messo nel cassetto 20 anni fa, e rispolverato qualche volta negli anni.

Più che un “maestro” di armonica credo di aver trovato un “amico” di armonica. Le lezioni sono piacevoli, ben chiare e colloquiali. Peccato che prima o poi finiscano!

Andrea Sgaravato (MI)

Come corsista di armonica al primo livello, volevo solo ringraziarti per la qualità del tuo corso impostato in maniera molto semplice ma efficace.
La tua metodica ti spinge a provare subito senza paura cercando, poco al giorno ma tutti i giorni, come dici tu, di raggiungere gli obbiettivi prefissati.

Raffaele Migliorini (PD)

Volevo ringraziare Nicola Righele per il corso fatto tempo fa, per l’amicizia formata e per i suoi consigli nel campo dell’armonica Blues. Perché lo ringrazio?! Perché è stato UN MAESTRO PAZIENTE e perché quando suono in giro saltuariamente con altri musicisti, jam,ecc… Arrivano i complimenti per come suono.
Io non sono un mostro ma quando si ricevono complimenti anche da altri musicisti è un gran piacere, quindi vuol dire che pian piano sto migliorando sempre più.

Riccardo Bertuzzo (VI)

le ore passate in tua compagnia sono state fonte di ISPIRAZIONE, APPRENDIMENTO e puro DIVERTIMENTO MUSICALE.

Grazie di tutto, e sono sicuro che continuerò questo mio viaggio con te, anche perché credo di essere stato investito dal “TRENO DEL BLUES” guidato da un vero ARMONICISTA ! 

Paolo Ravazzolo (VI)

Nicola avvolge e svolge il suono tra enormi mani e controllata bocca, in una ritrovata armonia originaria composta di ritmo, respiro e note intrecciate con virtuosismo e maestria seducenti.

Offre il suo corpo alla trasformazione sonora, che ha la sua misura oltre i confini del mondo.

Ascoltare Tigerboy significa rimanere avvolti in questo movimento elicoidale che eleva l’animo alla purezza dell’espressione artistica umana, che traccia il percorso di una bellezza eterna.

Nick unisce all’estro improvvisativo dispiegato nei concerti una didattica attenta e consapevole, tesa a sviluppare le capacità di ogni suo studente nei corsi che tiene.

Nicola Poier (VI)

La mia personale esperienza è stata a dir poco soddisfacente.

Ciò che sto per scrivere credo che interessi il musicista più di ogni altra cosa: al termine di questo corso base (5 ore di lezione) ho cominciato già ad andare dietro alla mia band con l’armonica e questo mi ha dato la spinta per continuare con le lezioni.

Nick è sempre disponibile con i consigli ed io non vedo l’ora di ricominciare con la seconda parte del corso perché VERAMENTE si ha la possibilità di imparare moltissimo e di suonicchiare sin da subito. Credo che questo per un musicista sia fondamentale.

Emily Delli Quadri (CH) – Skype

Durante il lockdown corona virus ho trovato per caso, in una vecchia scrivania, l’armonica che mi comprai 18enne (ora ho 56 anni) per la mia prima band di allora.

Anche ora, un po’ più vintage, ormai da 4 anni ho ripreso a cantare  in una rock band.

Cercavo un Tutorial che mi insegnasse che armonica ricomprare per re imparare da solo questo strumento e completarmi come cantante/armonicista, dopo che un mio vecchio amico di liceo una sera mi fece riascoltare un vecchio pezzo dei Rolling Stones, Love in vain, in cui Mick Jagger fa appunto un bel pezzo di armonica.

Trovo per caso il sito di Nicola, mi ispira per serietà e professionalità e così inizio con lui.

La sua capacità didattica e comunicativa è davvero molto buona (sono figlio di insegnanti riconosco chi è bravo ad insegnare), l’approccio è completo, trasferendoti anche la storia del blues e della armonica che sono aspetti importanti.

Ho fatto solo la prima parte del corso, quello base, ma continuerò certamente perché il suo metodo è buono, stimolante, non ti stanca e i progressi li vedo già dopo sole 4 lezioni.

Ho trovato un Maestro giovane, ma già esperto nel difficile mestiere di insegnare “bene” per cui, naturalmente, lo consiglio molto a tutti!!

Francesco Cera (PD) – Skype

Ho inseguito per anni l’armonica, ne avevo una in casa da tantissimo tempo e ogni tanto provavo ad avvicinarmici, sia da solo, sia leggendo un manuale in mio possesso, ma senza successo. E’ arrivata la pandemia COVID 2020 e, dato che non tutti i mali vengono per nuocere, mi sono deciso a mettere mano seriamente a questa cosa, iscrivendomi al corso di Nicola (trovato casualmente su internet). Il corso, dato il periodo di “lockdown” e la mia lontananza geografica, era tramite Skype ma… la musica, la volontà e un grande insegnante abbattono tutte le barriere! Cosa dire? Che già dopo la lezione di prova, necessaria per farmi un’idea di come si svolgesse la cosa, sono rimasto così soddisfatto e felice da passare tutti i giorni seguenti ad esercitarmi con questo strumento… un sogno divenuto realtà! Di conseguenza poi mi sono iscritto al primo pacchetto. Ci sono tante cose da dire su quest’esperienza, e forse è difficile coglierle tutte in poche righe, ma ci proverò: estrema disponibilità di Nick, capacità di rispondere a tutte le domande sull’argomento, attitudine a rendere molto leggera e scherzosa l’ora di lezione settimanale, approccio più pratico che “accademico”, possibilità di usufruire dei numerosissimi materiali didattici (libri, file musicali) e di assistenza a distanza in caso di dubbi, gruppo facebook, e profilo instagram pieni zeppi di spunti, consigli e aggiornamenti, atteggiamento molto incoraggiante verso l’allievo (questo l’ho trovato importantissimo per non scoraggiarmi agli inizi), e molto altro ancora. Ora, per non essere additato come “di parte” o “eccessivamente buono” o “buonista”, devo per completezza passare anche in rassegna i punti deboli del corso… ok allora, veniamo alla sezione “critiche”: in tutta sincerità, non me ne viene in mente nessuna.  

Roberto Carlini (Roma) – Skype

Erano anni che avevo comprato la mia prima armonica, con il mio primo manuale e cd… ci ho provato ma nulla fare. Quindi??? Cambio manuale, quello forse è troppo difficile… Altro manuale ma la solfa non cambia… e via altro manuale… poi mi sono detto: Stefano, non fa per te!!! Non ci riuscirai mai.

Poi arriva il lockdown, non puoi uscire di casa e quindi navighi e navighi su internet… Trovi su FB un post: ti insegniamo a suonare gli strumenti via Skype…

Parte la ricerca per l’armonica… Contatto Nicola, subito gentile e mi offre una lezione di prova, gratuita… e quindi perché non provare?

Quello che in anni non sono riuscito a fare con i vari manuali, l’ho fatto in 45 minuti.

Dopo 3 giorni suonicchiavo il mio primo brano… da non credere… arriva anche il manuale di Nicola… semplice, chiaro e soprattutto ti invoglia a suonare. Non è tutto semplice ma lui ti guida e soprattutto ti avvisa delle difficoltà che potresti incontrare.

Nicola è un vulcano di simpatia, praticità e ti mette a proprio agio durante la lezione… Non sei in imbarazzo quando suoni davanti a lui. Ottimo insegnante, ottimo manuale. 

Lo consiglio!!!!

Stefano Gregoli (MI) – Skype

 

 

 

 

 

 

 

Bene, se sei ancora convinto di voler diventare anche tu un armonicista aspetto un tuo messaggio. A presto!

Nick

5 pensieri su “Corso di Armonica

  1. Pingback: Il Treno e l’Armonica | Nick "Tigerboy" Righele

  2. Pingback: L’importanza delle Tablature | Nick "Tigerboy" Righele

  3. Non è facile per me scrivere un commento su Nicola, la tastiera va da sola e le pagine si riempiono facilmente e velocemente, la sintesi, nel suo caso, diventa problematica come imparare a respirare col diaframma. Ci provo.
    Nick rappresenta per me, ciò che come allievo, ho sempre desiderato e rincorso: un mix unico ed esplosivo tra competenza, umiltà, capacità di relazione, e professionalità. Ciò che più mi ha colpito e che mi resta impresso (come improbabile futuro armonicista), è stato il suo racconto di come sia arrivato a comprendere tutti i meccanismi pratici e teorici di questo strumento, smontandolo sia fisicamente che mentalmente, per riuscire a comprendere il perché una certa frase, di un certo giro o accordo e perfino di una singola nota: ciò che non ha potuto apprendere da altri (come ho la fortuna io di apprendere), se lo è imparato da solo ed i risultati parlano da soli.
    Nick mi mette a mio agio con questo diavoletto a 10 fori, e mi è come sprone ed esempio quando, nei momenti di assoluto sconforto, mi evita di far letteralmente volare dalla finestra le mie armoniche.
    Il pegno da pagare? Altissimo: non potrò incolpare nessuno, se non me stesso, se non riuscirò a raggiungere l’obbiettivo.

    Piace a 1 persona

  4. Salve, sarei interessata ad imparare questo meraviglioso strumento, però avrei bisogno di tenere le lezioni via skipe potrei sapere il costo delle lezioni? La ringrazio anticipatamente!!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...